Sito spostato su lericettedivali.com

Ho spostato il sito! Adesso ha una casa tutta sua all’indirizzo http://lericettedivali.com

 

Annunci

biscotti alla panna

Oggi dovevo fare un esperimento armata di panna e sac a poche. Me ne serviva poca e mi dispiaceva buttare la panna avanzata, quindi mi sono messa all’opera e ho preparato questi biscotti!
Vediamo come farli!

Ingredienti

70 g di burro
100 g di zucchero
300 g di farina
un pizzico di cannella
1 uovo
150 ml di panna per dolci
un cucchiaino di lievito per dolci
marmellata q.b.
zucchero a velo q.b.
ingredienti

Procedimento 🙂

Ho fuso il burro nel microonde ( max potenza per 40 secondi) e con un cucchiaio l’ho lavorato insieme allo zucchero

Ho aggiunto la panna per dolci (liquida, non montata!) e l’uovo , sbattendo con una forchetta fino a far diventare il tutto una crema

Ho aggiunto la farina e il lievito setacciati, la cannella ed ho impastato a mano, fino ad arrivare ad una consistenza liscia ed omogenea ( se risulta ancora azzeccoso, aggiungi altra farina)

Ho messo l’impasto tra due fogli di carta da forno e ho steso col mattarello

Ho ritagliato con le formine dei dischetti e ho alla metà ho fatto un foro centrale

Ho infornato in forno preriscaldato a 180° per 10 minuti. Si devono dorare sotto e devono rimanere bianchi in superficie.

Si possono mangiare anche così, sono proprio buoni, ma io ho preferito spalmare la marmellata di amarene e cospargere con lo zucchero a velo! 😉

Fammi sapere!

Bacibaci,
V.

vellutata carote e zucca

Questa ricetta sprizza arancione e l’arancione è il colore dell’energia! 🙂
La zucca è un ortaggio che si presta a molte ricette: cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella, arrostita.
Questa vellutata è ottima da gustare accompagnata da crostini aromatizzati al rosmarino.

Vediamo come prepararla! 🙂

Ingredienti per 4 persone

800 g di zucca
4 carote
2 cucchiai di evo
sale q.b.
pepe q.b.
1 bicchiere di acqua
3 fettine di porro
1 gambo di sedano

Procedimento

Lava, sbuccia e taglia a cubetti la zucca e le carote a rondelle, il sedano e il porro.

Fai soffriggere l’olio evo con un po’ del e aggiungi la zucca, le carote, il sedano, il porro sminuzzati precedentemente e il bicchiere d’acqua.

Fai cuocere ( col coperchio!) per 20 minuti

Frulla il tutto col minipimer, aggiungi un filo di olio a crudo.

Si mangia! 😀

Bacibaci,
V.

patate sfiziose!

Oggi a pranzo avevo preventivato di mangiare patate. Però mi scocciavo di mangiare sempre allo stesso modo.. anche l’occhio vuole la sua parte! 😛
Da un po’ di tempo a questa parte, sul web impazza la foto delle “patate a fisarmonica” allora mi sono riproposta di rifarle! 🙂

Nella foto degli ingredienti ho dimenticato di aggiungere il porro, sorry! 😀

Ingredienti per una persona

2 patate
basilico q.b.
prezzemolo q.b.
porro q.b.
sale q.b.
1 cucchiaio di evo
pepe q.b.

ingredienti

Come fare!

sbuccia le patate

e affettale in maniera sottile senza tagliarle!
Tra le fette disponi i porro a fettine, il basilico e il prezzemolo tritati, così:

Disponili su una teglia con carta da forno e condisci con sale, pepe e olio

Inforna a 180° C per circa un’ora 🙂

Et voilà! 😉

A mio parere sono ottime come antipasto o contorno, fate vobis! 😀

Bacibaci,
V.

alici arrecanat’ !

Questo è uno dei piatti di pesce preferito dai miei genitori, e si cucina abbastanza spesso in casa mia 🙂
E’ un piatto tipico della tradizione partenopea, un piatto “poverello” ma davvero saporito ( quando ero onnivora mi piaceva molto).
La parola “arreganate” viene dalla parola “arregata” ovvero Origano, che la fa da padrone in questa ricetta.

Come prepararle?

Ingedienti Per 2 persone

400 g alici
1 cucchiaio di origano
2 cucchiai di evo
sale q.b.
2 spicchi di aglio
1 bicchiere di acqua
1 limone

ingredienti

Come puoi procedere? 😀

Lavi le alici, le pulisci ( se sei alle prime armi, ti consiglio di farlo fare al pescivendolo! 🙂 )
e le sciacqui sotto l’acqua fredda.

In una padella metti i due cucchiai di olio, i due spicchi di aglio e li fai rosolare.

Una volta che l’aglio è dorato, aggiungi le alici

Aggiungi l’origano,il sale e il bicchiere d’acqua

Fai cuocere a fuoco medio per 15 minuti.

Impiatta e condisci con una premuta di limone. Il limone, in questo caso,non si aggiunge durante la cottura perchè il piatto assume un gusto amaro! 🙂

Piaciuta?

Bacibaci,
V.

focaccia locatelli

Questa focaccia è davvero buonissima! La ricetta l’ho trovata sul web ed ho pensato che era veloce da fare ( in un’ora e mezza è a tavola!), quindi, in una serata in cui mancava il pane, mi sono messa all’opera 😀 La caratteristica di tale focaccia, oltre all’altezza e alla sofficità dell’impasto, è che non prevede l’impasto a mano ma solo con cucchiaio.

Andiamo a vedere come farla!

Ingredenti

ingredienti

250 g di farina 0
250 g di farina 00
300 ml di acqua
10 g di sale
15 g di lievito di birra
2 cucchiai di olio evo

Ingredienti per l’emulsione

65 ml di acqua
65 ml di olio evo
10 g di sale

Procediemento

In una ciotola mescola la farina 0 e la 00 e il sale, fai un buco al centro e aggiungi l’acqua tiepida,il lievito e l’evo.

Mescola l’impasto con un cucchiaio e copri con un filo d’olio. Copri con un canovaccio e fai lievitare per 10 minuti.

Metti l’impasto in una teglia con un filo d’olio, copri e fai lievitare per 20 minuti

Passati i 20 minuti, premi con i polpastrelli sulla superficie della focaccia, versa l’emulsione sulla superficie e fai lievitare per altri 20 minuti.

Inforna a 180° in forno preriscaldato per 30 minuti.

Taglia e mangia! 😀

Bacibaci,
V.

muffin alle mandorle!

muffin

Questi muffin li ho preparati in Sicilia, per il mio fm e i suoi colleghi.
Devo dire che sono venuti buonissimi! ho usato un trucchetto: al posto del latte ho usato il latte di mandorle e devo dire che la differenza si è sentita subito!
E’ una ricetta facile facile, ma non ho le foto passo passo, solo l’ultima perchè all’epoca l’idea del blog era davvero lontana! 🙂
Appena li ripreparo fotografo tutti i passaggi e li posto! 🙂
La cosa fantastica di questa ricetta è che non devi usare frullino e aggeggi elettronici vari!

Andiamo a vedere come prepararli!

Ingredienti

125 g di farina
100 g di zucchero
1/2 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
80 ml di latte di mandorle
1 uovo
40 g di burro
2 cucchiai di granella di mandorle
sfoglie di mandorle q.b. per la decorazione

Come farli?

La preparazione dei dolcetti inglesi prevede che gli ingredienti solidi siano separati da quelli liquidi e poi mescolati versando i liquidi sui solidi.

Quindi, in una ciotola mescolate la farina, il lievito, lo zucchero,la granella di mandorle e la vanillina setacciati.

In un altra sbattete l’uovo con il latte e il burro fuso.

Unite, versando i liquidi sui solidi, come detto in precedenza, e mescolate.

Ora, se usate i pirottini di carta, io consiglio di inserirli nella teglia adatta in modo che durante la cottura si evita che i muffin si rovescino.

Riempite i pirottini per 2/3 dell’altezza, decorate con le scaglie di mandorla e infornate a 180° per 15 minuti.

Sono dolcetti ottimi per la colazione e adatti all’ora del the.

Piaciuti?

Bacibaci,
V.

i 5 miti da sfatare in cucina!

meringueQuante volte seguiamo una ricetta seguendo tutti i passaggi , anche quelli comprensivi del ” consiglio magico” che può aiutarti, che so, a far montare meglio gli albumi, a non far diventare il pane raffermo e cose così.
Molti di questi consigli sono corretti, ma altri, non sono così “magici” come sembra!

Andiamoli a vedere!

aggiungi un pizzico di sale per montare meglio gli albumi“- Il sale inizialmente farà montare meglio l’albume ma ,dopo poco, farà in modo che la neve formatasi inizi a perdere i liquidi, facendola smontare irrimediabilmente. E’ meglio usare qualche goccia di limone.

Un cucchiaino di olio nell’acqua della pasta in cottura evita che quest’ultima si attacchi” – Tradizione vuole, che quest’ accorgimento impedisca alla pasta fresca di attaccarsi.Anche in questo caso c’è da ricredersi, perché olio e acqua non legano quindi , non solo la pasta diventerà untuosa ma il condimento non si attaccherà più.

Il cibo congelato è meno sano di quello fresco” – Il cibo congelato mantiene inalterate le sostanze nutritive, quindi è sano alla stessa maniera del fresco.

L’alcol evapora tutto durante la cottura” – A seconda del metodo di cottura, del calore e del tempo in cui è rimasto a contatto con il cibo, nel piatto finale può restare fino all’85% di alcool. Perché svanisca del tutto è necessario che venga cucinato almeno per 3 ore.

il cibo marinato è come quello cotto” – la cottura è un trattamento di tipo esclusivamente termico. Anche se il più delle volte non succede nulla, la marinatura non elimina il rischio di tossinfezione. Le donne in gravidanza dovrebbero evitarle sempre e comunque.

E voi? avete scoperto altri falsi miti?

Bacibaci,
V.

* foto presa dal web

zuppa di lenticchie

Oggi mi è venuta voglia di una zuppa di lenticchie. Si, quella in cui metti tanti crostini a pezzettini, calda, brodosa.. mmm! 🙂
Cosa c’è di meglio? Immagino che per qualcuno la risposta sia ” una lasagna!” ma per me non è così 😀
Inoltre, secondo la tradizione, le lenticchie simboleggiano la prosperità e il denaro, in quanto hanno forma simile a quella delle monete, perciò è meglio farne una scorpacciata!
Dal punto di vista nutrizionale sono ricche di fibre e ferro ( 9mg per 100 g) e vitamine tra cui la B1,B2, la A.
Andiamo ora a vedere cosa ti serve 🙂

Ingredienti per 4 persone

400 g di lenticchie medie secche
2 carote
un gambo di sedano
2 cucchiai di evo
sale q.b.
porro q.b.

ingredienti

Come ho fatto?

Ho sciacquato le lenticchie in uno scolapasta.

Ho tagliato le verdure a pezzetti

ho messo le lenticchie in una pentola e le ho coperte con l’acqua riempiendo per 2/3 la pentola.

Ho aggiunto le verdure a pezzetti

Ho coperto col coperchio e ho fatto cuocere a fuoco basso per un’ora.
Ho condito a fine cottura con l’evo e il sale.

Stavo per dimenticare il passaggio più importante…
Le ho mangiate! 😀

Bacibaci,
V.

farfalle alla crema di peperoni

Oggi avevo un po’ di tempo in più per preparare il pranzo, così mi sono presa il lusso di preparare un primo piatto leggermente più elaborato!
Queste farfalle alla crema di peperoni e besciamella, sono leggere e non troppo caloriche in quanto la besciamella ( rigorosamente homemade) è preparata con l’olio al posto del burro.
Questa pietanza per me porta con sé il profumo dei ricordi e penso che non ci sia nulla di più bello ad associare al cibo un’emozione positiva. 🙂
Ma, bando alle ciance, e andiamo a vedere come fare!

Ingredienti per 4 persone

per la besciamella

250 ml di latte
2 cucchiai di evo
1 cucchiaio di farina 00
sale q.b.
pepe q.b.

per la crema di peperoni

3 peperoni
240 g pasta farfalle
2 cucchiai di evo
15 pomodorini
cipolla q.b.
sale q.b.

ingredienti

Come fare?
Lava i peperoni e infornali a 180°C per un’oretta.

Spella i peperoni e togli i semi interni.

Taglia in 4 i pomodorini, fai soffriggere l’olio con la cipolla sminuzzata e, una volta che la cipolla è dorata, metti i pomodorini e falli saltare in padella per 5 minuti. Una volta scottati, aggiungi i peperoni e falli insaporire per una decina di minuti. Sala.

Andiamo ora a preparare la besciamella.

In un pentolino metti due cucchiai di olio e uno di farina. Metti il pentolino sul fuoco dolce, e fai dorare la farina con l’olio mescolando in modo da non far formare grumi.

Una volta dorato, aggiungi il latte e mescola fino a che il composto è morbido ma non liquido.Aggiusta di sale e pepe.

Ora, frulla i peperoni, aggiungi la besciamella e mescola.

Prepara la pasta e unisci il condimento.

Et voilà!

E’ vero, ci vuole un po’ più di tempo, ma il risultato è ottimo!
Per abbreviare i tempi puoi comprare i peperoni già pronti in lattina e la besciamella già pronta 😉

Provali e fammi sapere 😉

Bacibaci,
V.